giovedì 28 novembre 2013

Case 39

Buona sera! Siccome sono parecchio in vena di film adrenalinici, non mi sono fatta mancare anche Case 39. Trovato per caso su sky dove la trama e l'attrice mi hanno convinto a immergermi nella sua oscurità. Contiene spoiler.

Titolo: Case 39
Uscita Cinema: 1 ottobre 2010

Adoro Il diario di Bridget Jones, e adoro l'interpretazione di Renée Zellweger. In questo film è come se avessero messo la mia bella Bridget a fare l'assistente sociale in un film horror. O.o Lei è brava perchè nonostante il mondo le crolli addosso, come succede a tutti i protagonisti dei film di questo tipo, rimane una persona forte che fino all'ultimo lotta per la sopravvivenza. Un bel film, una storia semplice e ben congeniata, niente di troppo splatter, con la giusta dose di ansia. La bambina protagonista altri non è che l'inutile Bree Tanner del film Eclipse, l'attrice Jodelle Ferland, un viso da horror viste le numerose partecipazioni, in primis Silent Hill. Il film inizia in modo scioccante, due genitori vogliono a tutti i costi ammazare la loro figlia. Il motivo viene fuori abbastanza velocemente e senza troppa sorpresa; l'inquietante bambina si rivela il male personificato che rovina letteralemente la vita a chiuque incontra sul suo cammino. Come farà la povera Emily a liberarsene? Non è facile, se tu adotti una bambina e poi scopri essere il diavolo come fai ad ammazzarla senza farti rinchiudere in un ospedale psichiatrico o direttamente sulla sedia elettrica? Un bel guaio..sopratutto se lei legge nel pensiero e sa tutto quello che fai.Nonostante il film risulti banale riesce a farmi continuamente pensare a come uscire da questa scomoda situazione. Un filmetto che si lascia vedere, che non spaventa ma fa pensare, se si vuole sopravvivere bisogna tentare il tutto per tutto!


Buona visione
Saya♥

mercoledì 13 novembre 2013

Insidious

Buona sera! Ieri ero particolarmente ispirata e mi sono autoconvinta a vedere Insidious. Quando è uscito non mi aveva colpito, ma il sequel spuntato poco tempo fa mi ha incuriosito. Per cui mi sono fatta forza è ho guardato questo horror aspettandomi l'ennesimo esorcismo. Contiene spoiler.

Titolo: Insidious
Uscita Cinema:

Eccomi pronta a guardare l'ennesimo film di bambini posseduti. Una famiglia con tre figli si trasferisce in una casa gigantesca. Il bambino più grande cade da una scala e va in coma. Dopo qualche giorno di ospedale lo trasferiscono nella sua cameretta con la diagnosi che non ci sia nulla da fare se non aspettare. Ovviamente iniziano ad accadere una serie di cose che fanno spaventare moltissimo la madre come rumori sospetti, voci sataniche nella baby radiolina e la comparsa di un uomo affacciato alla finestra del secondo piano. Il marito inizialmente sembra non crederle, poi l'asseconda e cambiano ancora casa. Soldi da spendere beati loro. Comunque si trasferiscono ma i problemi non cambiano. Così sotto consiglio della nonna chiamano una esperta di presenze. Questa signora con due suoi aiutanti fa rilevamenti e scopre che effettivamente la casa è piena di presenze maligne. Ed è così che la signora acchiappa-fantasmi tira fuori un'assurda teoria: il bambino ha fatto un viaggio astrale. In pratica la sua anima ha lasciato il corpo ma non riesce più a tornare perché si è persa. Così il corpo del bambino altro non è che un guscio vuoto di cui tutti i fantasmi vorrebbero impossessarsi. Ma come poteva non unirsi al già affollato gruppetto pure satana? Quindi che si fa? La situazione sembra impossibile. Tentano una seduta spiritica tecnologica completa di maschera antigas. Non risolvono niente ma scoprono che l'anima del bambino è intrappolata e non riesce a tornare. Oltre ad aver evocato parecchi spaventevoli fantasmi che riescono a spostare persone e oggetti. E quindi? Siamo punto e a capo! Ma noooo la super sensitiva sa un segreto! Ed è proprio quello che salva la situazione! Scusate ma pensarci prima no? Il finale è da film horror, situazione principale risolta ma problema collaterale in arrivo. Secondo me si è trattato solo di un sottoprodotto del famoso "Esorcista". L'invenzione del viaggio astrale l'ho trovata un'espediente assurdo. Per gli effetti speciali nulla da dire, abbinate alle musiche giuste hanno dato la perfetta dose di spaventevolezza. E per fortuna niente splatter. Vedremo il sequel cosa ci riserverà.

Buona visione
Saya♥