giovedì 14 settembre 2017

Mi sembrerà di viaggiare io e te con la stessa valigia in due dividendo tutto sempre normalmente..

La vita spesso ti travolge. Non te ne accorgi e in attimo hai vissuto talmente tante avventure ed emozioni che quando ti fermi non ci puoi credere. Lo volevamo così tanto che quando è arrivato il gran giorno abbiamo continuato a correre senza fermarci fino a oggi. Guardandoci negli occhi ci siamo fatti gli auguri. Perché sono passati quattro magnifici anni, fatti di grandi passi come l'acquisto della nostra casetta o l'aver adottato il nostro Solino. Perché sono quattro anni ma io e te sappiamo essere quindici. Sempre un quattordici c'entra, cambia il mese ma poco importa. Come sempre solo noi due (e Solino!).


..il mio pensiero vola verso te, per raggiungere le immagini scolpite ormai nella coscienza come indelebili emozioni che non posso più scordare, e il pensiero andrà a cercare tutte le volte che ti sentirò distante, tutte le volte che ti vorrei parlare per dirti ancora che sei solo tu la cosa che per me è importante..

Almeno tu lo sai che mi cammini accanto in ogni mio momento anche se sono stanca mi sostieni piano.. sento nel vento la tua mano..

Almeno tu lo sai
che sei con me
ogni giorno

Ti amo amore mio. Buon Anniversario ♥

Saya♥

martedì 12 settembre 2017

ti porto dentro

Un altro anno è passato, un altro compleanno festeggiato solo nelle nostre menti.
Ogni volta che mi succede qualcosa non riesco a non pensare a te. Se fossi stata qui. A come avremo condiviso quel momento. Cosa avresti detto e sopratutto quanto avresti criticato!

..come una farfalla che mi gira intorno, e in fondo è un po' come se tu fossi sempre qua puntualmente in ogni cosa bella che mi capita, per ricordarmi che ogni giorno è il giorno migliore..

Mi manchi. Purtroppo non passa la voglia di vederti e di sentirti. Per quanto ci provi mi sento ogni giorno sparire un po'. Sei un segno indelebile. Un tatuaggio che solo io posso vedere, posso sentire.

..dove sarai a nasconderti, chissà? da qualche parte, in qualche angolo della mia anima, oggi un anno se ne va, ma è un giorno come gli altri, un giorno qualunque, perché ogni giorno è il giorno migliore, ogni giorno è il giorno migliore..

Saya♥

giovedì 20 luglio 2017

My life with a puppy♥

Ho abbandonato a se stesso questo posticino. Un po' perché ho deciso di spostare le serie tv su Vivere in un Libro visto che spesso sono tratte da romanzi che ho letto e quindi il collegamento è presto fatto, un po' perché film praticamente non ne sto più vedendo e come spiegavo QUI il motivo del mio scarso tempo in generale si chiama Sole. Ho adottato un cucciolo, ora ha quattro mesi e dopo tanto riflettere ho deciso di raccontarvi la mia esperienza. In breve è da sempre che desidero un amico peloso. Io e mio marito ora sistemati con la casa abbiamo iniziato a pensare alla possibilità di girare canili e co. per poter trovare il cucciolo adatto a noi. Se nonchè mia sorella mi passa questa notizia. Un suo amico ha una cucciolata indesiderata che non può tenere. Così andiamo a vederla ed eccolo li, quel piccolo paffutello di un mese solo, con le orecchie così piccine e tutto traballante. Basta un momento per decidere. Saremmo andati a prenderlo dopo un mese, in modo che il cucciolo stesse con la madre e i fratelli i due mesi giusti per imparare quello che c'è da sapere. Mi sono documentata, ho letto libri, blog, siti, visto video, parlato con veterinari, addestratori e niente ci sentivamo pronti.


Avevo un frugoletto di due mesi tra le braccia. Mordicchioso e iperattivo. Morale? Nonostante sapessi tutto e anche di più mai avrei immaginato due settimane più infernali. Il nostro raggio di Sole era una peste. Pipì e popò ovunque, mordeva ogni cosa, di notte non dormiva e io che ero partita con le migliori intenzioni stavo già crollando. Aver comprato un cancellino dove tenerlo ha aiutato. Gli ha limitato lo spazio di manovra (bagno e antibagno) e gli ha insegnato a non sporcare la cuccia. Al terzo mese di vita Sole sapeva già stare seduto a comando. Se gli dicevo "guardami" mi guardava e faceva popò in cortile. Per la pipì ci sarebbe voluto ancora un pochino. Ma il tutto è diventanto improvvisamente gestibile. Di notte ha imparato a dormire (santo cancellino!) e sopratutto col crescere dell'eta e il cambio dei denti sta imparando a non mordicchiare più nulla. 

Ora ha quattro mesi compiuti. Sembra con me da una vita. E se i primi tempi sono stati tosti, il supporto di mio marito è stato prezioso. Lui non è crollato. Mi ha aiutato (e sopportato!) gestendo al meglio la situazione. Sole è un incrocio tra labrador e setter, ecco perché è iperattivo e mette in bocca ogni cosa. Ma questo non è più un problema, ascolta i no e fa quello che gli dico. Certo se lo chiamo non sempre viene ma è anche normale. Ora non sta più nel cancellino ma gira libero per casa e di notte dorme in sala. Ogni tanto fa una puntatina in camera per vedere se ci siamo ma poi torna tranquillo al cuscino cuccia. Riesce a tenere (quasi sempre) la pipì e siamo riusciti a posticipare l'uscita mattutina dalle 6-6:30 alle 7:30.

Mangia poco, ma nonostante questo prende peso e ora dovrebbe pesare sui 17 kg. Eh già è un bel vitellino per avere solo 4 mesi! Il vet mi ha detto che potrebbe raggiungere tranquillamente i 30 kg!
Staremo a vedere, intanto mi godo ogni momento con lui, ci facciamo lunghe passeggiate, giochiamo con la pallina e lo facciamo socializzare un sacco. Ha fatto tre vaccini obbligatori e ha preso vitamine per ossa e ora pilloline per dermatite che ha dalla nascita (prima gli mettevamo una crema). Gli ho insegnato a farsi lavare i denti con un dentifricio apposta per cani e si lascia pulire con le salviettine apposite. L'unica cosa che non gradisce molto è la spazzola! Ma non si può avere tutto! Come insegnamenti siamo passati al terra e zampa. I wurstel sono un ottimo incentivo a imparare.

Ho fatto un quadro completo giusto perché se io avessi trovato un articolo del genere mi avrebbe aiutato molto le prime due settimane. Poter condividere con qualcuno che sa è sempre una buona cosa. Non sono un'esperta ma posso raccontarvi la mia esperienza e aiutarvi a sentirvi meno frustrati, come invece è capitato a me. A chiunque chiedevo mi dava solo due risposte: "è un cucciolo!" oppure "il mio non l'ha mai fatto è sempre stato bravissimo". Sono balle cari miei. Sono cuccioli si e il succo è che ci dobbiamo abituare noi e loro.

Ora sono tranquilla (quasi) ma le sorprese sono dietro l'angolo! Per cui ho deciso di condividere con voi lettori le mie esperienza extraordinarie con il mio cucciolo. Spero possano far piacere e aiutare.

Saya♥

lunedì 16 gennaio 2017

Una lunga giornata..

8:30
Entro in ufficio e ci sono tutte le tapparelle chiuse, fuori c'è il sole ma noi stiamo con la luce artificiale..
8:35
Provo ad aprirne una, e la mia collega mi ferma.."mi arriva il sole", le rispondo che magari la migliora.
8:40
Mando una mail per avvisare che un'altra collega farà tardi. Siamo in otto persone in ufficio openspace. Tutte presenti tranne quella in ritardo. Nella mail scordo di scrivere il nome di chi non è presente. Mi viene chiesto chi è che arriva in ritardo.
8:45
Infine c'è il lamento della collega di fianco per i caloriferi troppo alti che l'hanno fatta ammalare.

8:50
Sarà una lunga lunga giornata..
 
Saya♥

9:59
Istituzione gruppo wathsapp dell'ufficio per comunicazioni. E siamo in otto persone.

venerdì 13 gennaio 2017

Addicted series ♥ The Vampire Diaries

The Vampire Diaries - season 1-2-3-4-5-6-7
Ieri ho concluso la settima stagione di The Vampire Diaries e oramai mi manca solo l'ottava per concludere l'intera serie. Breve riassunto anche perché in sette stagioni accade il mondo! Partiamo con i protagonisti che sono Elena Gilbert e suo fratello,  che vivono con la giovane zia da dopo la perdita dei genitori. Daemon e Stefan Salvatore sono due fratelli vampiri che risiedono a Mystic Falls, proprio la cittadina in cui vive Elena umana e perfetta reincarnazione di una vampira molto antica Katherine Pierce che poi si scopre essere doppelganger (una sorta di gemello maligno). Peripezie varie portano alla morte di Katherine e alla trasformazione di Elena in vampira che prima sta con Stefan, poi con Daemon poi torna con Stefan ma alla fine la lascia a Daemon, che sinceramente è più figo. Il fratello di Elena diventa cacciatore di vampiri gigantesco e predestinato ma siccome non uccide i suoi amici dopo varie rocambolesche avventure va al college e bye bye Jeremy. Bonnie è una strega e migliore amica di Elena che dopo altre capriole da serie tv diventa la fidanzata di un vampiro, Lorenzo ex compagno di sventure di Daemon. L'altra migliore amica è Caroline trasformata in vampiro e ha avuto inciuci praticamente con tutti ricordiamo Tyler (ibrido trasformato da Klaus il vampiro originale protagonista nella serie spin off The Originals) Klaus, che le è rimasto nel cuore, Stefan e infine con Alaric un professore cacciatore di vampiri che è stato con la zia di Elena prima, con una strega potente dopo da cui ha avuto due figlie impiantate nel corpo di Caroline da una delle sei Eretiche riportate in vita dalla mamma di Stefan e Daemon, dopo che la moglie di Alaric è morta. Come dimenticarsi di Matt l'unico umano vero rimasto che diventa sceriffo e continua a vegliare sulla città e sui suoi amici. In questa ultima stagione ne succedono di cotte e di crude Bonnie la strega perde i poteri, Elena ha lasciato la serie per cui si sono inventanti che la sua vita viene legata a Bonnie e finchè la strega sarà viva la vampira Elena dovrà rimanere semi morta nella bara. Daemon si dispera ma combina altri mille danni per cui le ventidue puntate scorrono veloci. Ora per risolvere un problema con una cacciatrice risvegliata da Lorenzo per dare la caccia agli eretici che per inciso muoiono tutti tranne Valery la ex di Stefan, devono riaprire una cripta sigillata che contiene...IL MALIGNO😱. In pratica non si sa ma Lorenzo e Daemon rimangono dentro troppo a lungo e si trasformano assassini. Gli altri protagonisti dopo vari tentativi li localizzano e qui finisce la settima stagione. Elena riposa nel suo letto di finta morte, Caroline ha dato alla luce due bimbe assorbi magia che stanno col padre Alaric a Dallas e lei si è (credo?) rimessa con Stefan. Ora non mi resta che terminare questa ultima stagione e farla finita anche con loro. Sinceramente è stata tirata un po' troppo per le lunghe e ogni stagione è stata troppo densa di avvenimenti.. davvero troppo 😵. In ogni caso sempre e comunque Daemon forever. (4/5)

Saya♥

sabato 8 ottobre 2016

Addicted series ♥ The Originals e Cumbia Ninja

The Originals - season 1
Ieri sera ho terminato la prima stagione basata sugli originali, i vampiri Niklaus, Elijah e Rebekah, comparsi in The Vampire Diaries per lungo tempo e finiti ora in uno spin off, ambientanto a New Orleans. Lasciata Mystic Falls, tornano nella loro città natale per scoprire che Marcel, il ragazzo cresciuto e trasformato da Klaus e innamorato della sorella che doveva essere rimasto vittima di un incendio molti anni prima, è vivo e comanda gli immortali del quartiere francese di New Orleans. La stagione è scorrevole e ricchissima di contenuti. Un po' come the vampire diaries, accadono una miriade di fatti e tra un intrigo e l'altro si arriva a un epilogo che lascia presagire cosa andremo ad affrontare nella stagione seguente. I tradimenti e le cospirazioni sono in ogni angolo, fanno parte di questa serie quasi come il sangue versato. Immancabilmente ti ritrovi coinvolta e vuoi a tutti i costi che i tre fratelli vincano le loro battaglie. Klaus è il più sadico e senza cuore, abbiamo conosciuto bene la sua crudeltà a Mystic Falls. Qui ha maggiore caratterizzazione e sopratutto vengono svelati piccoli dettagli sul suo passato e il rapporto con il padre. Elijah è il mio preferito. Sempre impeccabile calmo e cortese. Si innamora innumerevoli volte per poi venire sempre tradito o disilluso. E' sfortunato e forse anche un po' tonto. Ma ha un gran cuore, quello che manca a Klaus. Sono complementari. Rebekah è un po' scema. Non riesce nemmeno a tramare alle spalle di Klaus senza farsi beccare e subirne quindi innumerevoli conseguenze (impalettamenti e periodi di reclusione). Forse è il personaggio meno interessante anche se il suo ruolo risulterà fondamentale. Nel complesso è stata una bella serie e mi ha lasciato la curiosità, non smaniosa, di sapere cosa accadrà. (3/5)

Cumbia Ninja - season 1-2-3
Forse o quasi sicuramente non si conosce questa serie di produzione colombiana con protagonista Brenda Asincar, la perfida rivale di Patty nel mondo di Patty. Ebbene attratta dalle canzoni che questa serie prometteva mi sono spinta insieme alla mia sorellina nella visione di questa contorta e cantata serie tv. Ambientata principalmente a La Colina, un quartiere colombiano che ricorda molto una favelas, racconta la storia di un gruppo di musicisti soprannominati i Cumbia Ninja,  che partecipano a un concorso stile bandslam per diventare famosi in tutta la colombia e poi chissà nel mondo. Ed è proprio a uno di questi concerti che Juana e Hace si incontreranno per la prima volta. Ma purtroppo proprio la stessa sera il fratello di Hace, Chico, viene assassinato. Chico era infatto il "capo" della Colina e gestiva gli affari impedendo il diffondersi della droga nel quartiere. La prima stagione sarà incentrata sul trovare il responsabile della morte di Chico e sull'evitare che gli altri gruppi rivali prendano il possesso dell'intera Colina. Ovviamente morto Chico tocca ad Hace rimediare e combattere per quello in cui credeva suo fratello. Ma chi è Juana e cosa c'entra? Juana è figlia di un potente industriale che quella sera fatidica era uscita di casa di nascosto per assistere al concerto dei Cumbia Ninja. Al suo ritorno a casa la aspetta un macabro spettacolo. L'intera famiglia è stata assassinata da un'uomo misterioso col ventaglio, che poi scopriremo chiamarsi Italo. Ecco quindi il secondo mistero: chi ha sterminato la famiglia Carbajal e perché? La domestica fedele alla famiglia prende Juana sotto la sua ala, la nasconde in casa sua e le cambia nome e colore di capelli. Da ora in poi sarà Nieves. E dove abita la domestica dei Carbajal? Certo alla Colina! Proseguendo con la seconda serie viene fuori il colpevole e il problema con le bande rivali si appesantisce fino allo scontro finale. Nella terza stagione abbiamo proprio un cambio di registro. Infatti non vi ho detto che in cima alla Colina sta un tempio cinese con un vero maestro all'interno! Xiang Wu. E che c'entra direte voi? E' quello che mi sono chiesta io in ogni singolo momento fino a quando...beh è arrivato lui: Sungaku, il dragone millenario che dorme nella piramide dove è stata costruita La Colina, sotto al tempio cinese, e che grazie alla musica dei Cumbia Ninja si risveglia. Eh si da qui in poi siamo davanti a un retelling colombiano di dragon ball. Diciamo che tolta questa parte assurda che non c'entra assolutamente nulla con la storia, la serie ci sta. Anche i personaggi sono buoni, tranne qualche piccolo clichè come Carmenza la mamma di Hace. La cosa che ho amato di più è la canzone Ojos en la Espalda, che vi invito a sentire e tradurre. Per il resto quasi flop. (1/5)

Saya♥

martedì 27 settembre 2016

I'm tired of fighting

Credo di essere arrivata al limite. Ho accumulato davvero troppo nero. Mi sento come un personaggio di Outcast. Ogni giorno un cucchiao di nero per volta ad avvolgere la mia anima. 
Ora non ci vedo più. Sono cieca di rabbia e frustrazione. Mi sto rassegnando. 

E' possibile abbia sogni sbagliati un po' illusi al momento?

Sono stanca. 

Ogni azione ha una conseguenza, questo mi ripeteva qualcuno. Questo mi ripeto io.

Sono tante cose ma non falsa e non ho intenzione di diventarlo ora. 

Forse ripensandoci il limite l'ho anche superato da un pezzo. Ora mi trascino passo dopo passo, sguardo dopo sguardo. Rivaluto tutto. Rimetto in discussione tutto.

Wipe your eyes

Chi se ne importa, mi ripetono, lascia correre. Ma io non sono fatta così. Io vivo la vita ogni minuto. Ogni momento. Ogni segno. Ogni sorriso. Quindi no. Non lascio correre.

E ancora una volta dopo l'ennesima lezione di vita, ci si rialza. Anche abbastanza in fretta perchè la vita è troppo bella per lasciare che il nero vinca.

Questa sono io, e non importa cosa dicono di me, non mi conoscono non sanno che io sono ciò che penso, scrivo e ballo..
 

bye
Saya♥